La Dermatite Atopica e i disturbi del sonno: alcuni consigli utili per dormire meglio.

La Dermatite Atopica e i disturbi del sonno: alcuni consigli utili per dormire meglio.

La Dermatite Atopica può causare, nei bambini e negli adulti, disturbi del sonno come insonnia, difficoltà ad addormentarsi e sonno poco riposante. Di fatto, i sintomi dell’eczema, nello specifico il prurito e l’infiammazione, si acutizzano la sera e durante la notte, con conseguenze importanti sulla vita quotidiana del paziente.

Tenere conto di questo sintomo può aiutare i pazienti, i caregiver e chi li circonda a limitarne l’impatto e migliorare la qualità di vita. 

Dermatite Atopica e disturbi del sonno: un circolo vizioso.

Le persone affette da Dermatite Atopica lamentano spesso disturbi del sonno, provocate dall’intensificarsi del prurito e della conseguente necessità di grattarsi. Il sonno è quindi meno riposante e il risveglio sempre più difficile. La stanchezza che ne deriva va però ad aumentare ulteriormente i sintomi, provocando un vero e proprio circolo vizioso. 

La ricerca scientifica ha inoltre dimostrato che il prurito non è l’unico responsabile dei disturbi del sonno, ma entrano in gioco anche altri fattori, come le anomalie nel ritmo di produzione degli ormoni, il metabolismo della melatonina e altri.

Per questo, quando a soffrire di eczema è un bambino, è ancora più importante dimostrare comprensione, vicinanza ed empatia, perché smettere semplicemente di grattarsi non è così facile. 

L’impatto della qualità del sonno sulla vita di tutti i giorni.

I disturbi del sonno hanno conseguenze dirette sulla quotidianità e sulla qualità della vita delle persone che vivono con la Dermatite Atopica. Tra le conseguenze più frequenti abbiamo, infatti:

  • Stanchezza e affaticamento
  • Disturbi dell’attenzione 
  • Difficoltà di apprendimento 
  • Disturbi dell’umore

Per questo, se si è genitori di un bambino con Dermatite Atopica, è importante comunicare il disagio vissuto anche alla scuola e condividere con le insegnanti il percorso del bambino con la patologia. Spiegare quali sono i sintomi principali dell’eczema e fare presente che è normale che il bambino, dopo una notte insonne, sia irritabile o si distragga facilmente. 

Alcuni consigli utili per migliorare la qualità del sonno:

Per limitare le riacutizzazioni della Dermatite Atopica durante la notte e migliorare così la qualità del sonno, si possono adottare alcune accortezze:



  • Limitare il tempo passato sotto la doccia, comunque tiepida, non calda, a meno di 5 minuti 
  • Applicare un emolliente entro pochi minuti dalla doccia
  • In caso di forte prurito applicare bendaggi inumiditi con soluzione fisiologica
  • Indossare un pigiama ampio e di cotone liscio
  • Soprattutto per i bambini, mantenere unghie corte e limate per evitare graffi ed escoriazioni. 

 

Anche l’ambiente in cui dormiamo è importante per migliorare la qualità del nostro sonno. Possiamo quindi intervenire con qualche attenzione in più:



  • Scegliere un materasso o un coprimaterasso anti-acari della polvere
  • Scegliere lenzuola e coperte di cotone non colorato
  • Cambiare le lenzuola ogni settimana e lavarle senza ammorbidenti
  • Arieggiare bene la stanza da letto, meglio durante le prime ore del mattino, facendo prendere aria anche al letto scoperto
  • Mantenere la temperatura corporea e ambientale non troppo alta

 

Le conseguenze di una cattiva qualità del sonno possono diventare seriamente invalidanti e difficili da gestire nella quotidianità. Chi soffre di Dermatite Atopica può quindi reputare necessario un percorso di supporto psicologico da affiancare alla terapia, che vada ad agire direttamente sullo stato emotivo.

Per questo, rimane necessario rivolgersi periodicamente al proprio dermatologo di fiducia,
che saprà indicare ad ogni paziente la strada migliore da intraprendere.

L’Associazione Nazionale Dermatite Atopica mette a disposizione dei cittadini anche il servizio “L’esperto risponde”, per ottenere una consulenza digitale, gratuita e immediata, prima di rivolgersi direttamente e al proprio medico.

Uno spazio di ascolto e confronto a cui rivolgersi quando si ha bisogno di aiuto.

Approfondisci ulteriormente il tema nella diretta “Fattori ambientali, microbioma e comorbidità della DA realizzato per la Giornata Mondiale della Dermatite Atopica.